Comunicato stampa 34/2018 03.09.2018

Il Week-end del GT4 Europeo appena svoltosi sul circuito ungherese di Budapest, l’Hungaroring, era una semi-finale per via dei molti duelli nelle posizioni di testa delle classifiche; Autorlando-Sport si presentava con la coppia Ghezzi-Giovanelli in seconda piazza della classifica AM dietro la Cayman dello svizzero Leutwiler (#222). L’atmosfera era calda e tesa per via della posta in palio e come se non bastasse anche il meteo ha voluto dire la sua, scompigliando le carte e le strategie durante le due gare.

Il venerdì tranquillo con le due sessioni di prove e libere e le qualifiche delle 16:55 che hanno visto la vettura guidata da Ghezzi-Giovanelli (#76) cogliere una P5 di classe con Giuseppe e addirittura una P1 con Alessandro che dopo la pole di Misano si conferma veloce anche sul circuito ungherese. L’altra vettura, guidata da Cerati-Fondi (#75) entrambi all’esordio sul questo tracciato, si qualificano in P10 (Q1) e la P9 in Q2; Budapest è un circuito molto tecnico e come se non bastasse il traffico in pista non ha permesso di poter scendere ulteriormente con i tempi.

Sabato gara 1 alle 12:15 parte asciutta con Ghezzi (#76) che rimane un poco imbottigliato in curva 1 ma ne esce indenne prendendo subito un buon passo ritmo; stessa cosa per Cerati (#75) che recupera qualche posizione sui diretti avversari ma purtroppo al giro 9 entra in testacoda ed è costretto a ricostruire la propria gara dal fondo. Arriva il momento della finestra pit-stop e della pioggia sotto forma di temporale, che costringe tutti a valutare se tenere le slick o passare alle rain. La direzione gara manda in pista la safety car, la vettura (#76) prosegue con le rain mentre la (#75) monta le gomme da bagnato. La pioggia continuerà per tutta la mezz’ora conclusiva e nonostante Giovanelli, che aveva preso il posto di Ghezzi, si fermerà a montare le gomme rain, la gara viene fermata per le condizioni di pista avverse e viene presa la classifica al giro 18: P2 per Ghezzi-Giovanelli e P7° per Cerati-Fondi.

Perturbazione protagonista anche per gara 2 poiché mentre le macchine si stanno per schierare in griglia un temporale minaccia il circuito. Sia Giovanelli (#76) che Fondi (#75) partono con le rain così come tutto lo schieramento. Dopo i primi giri bagnati la pioggia sembra diminuire ma quasi volesse essere un dispetto riprende poco prima della finestra del cambio pilota. Sia Ghezzi (#76) che Cerati (#75) rientrano in pista con le rain mentre diverse vetture attendono qualche secondo in più ai box per valutare con che gomme uscire. Ghezzi rientra davanti al suo diretto avversario ma per via di un contatto finisce in testacoda e cede una posizione finendo terzo di classe. La gara terminerà poi con le posizioni congelate per via della safety entrata in pista per una vettura incidentata sul rettifilo box. P3 di classe finale per Ghezzi-Giovanelli (#76) e P7 per Cerati-Fondi (#75) con i distacchi delle posizioni di testa della classifica AM che rimangono tali.

Il bilancio del week-end è sicuramente positivo ma per la vittoria del campionato ci si giocherà tutto all’ultima sfida al Nurburgring tra 15 giorni. Altro circuito importante e molto tecnico dove siamo sicuri che i nostri ragazzi daranno il meglio di loro e che i piloti saranno nuovamente affamati di punti.

Tutte le info ed i risultati ai seguenti indirizzi:

https://european.gt4series.com/

https://www.youtube.com/channel/UCLKDc9r7EjOtfOpytVbpDyg

4