Comunicato stampa 38/2018 17.09.2018

Il team Autorlando sport e il pilota Ghezzi Giuseppe campioni uscenti 2017 dell’European Gt4 Series cedono il titolo al Nurburgring, Ghezzi Giuseppe in coppia con Giovanelli Alessandro si confermano VICE CAMPIONI  di un contesto che ha visto schierate all’ultima gara di campionato oltre 45 vetture con i verdetti di tutte le classifiche ancora da scrivere.

Autorlando-Sport grazie ai due equipaggi la Porsche 76 di Ghezzi Giovanelli e la 75 di Cerati Fondi conquista la quarta posizione ASSOLUTA di campionato a pari merito dietro ad un team PRO AM.

I 5,137 km del tracciato tedesco hanno visto svolgersi senza problemi le prove libere con i tempi che progressivamente venivano abbassati sia dalla vettura (#76) che dalla gemella guidata da Cerati-Fondi (#75). In qualifica la vettura di Ghezzi-Giovanelli si piazza in 5° posizione di classe con Ghezzi in Q1 ed in 3° posizione di classe con Giovanelli. Cerati si prende la 9° piazzola di classe in Q1 mentre Fondi non riuscirà ad effettuare nessun tempo in Q2 per via di un sasso, lanciato da una vettura precedente che fora un radiatore poco prima della fine di Q1; purtroppo partenza obbligata dal fondo dello schieramento per lui.

Gara 1 offre emozioni e sorpassi con la gara che viene anche condizionata dai diversi drive through imposti dalla direzione a parecchie vetture. Ghezzi e Giovanelli (#76) lottano, rimontano e sorpassano conquistando un ottimo secondo posto di AM e dimostrandosi altamente competitivi, 6° posto finale di Cerati-Fondi.

Domenica mattina è il momento di gara due che vede la gara neutralizzata per il primo quarto d’ora a causa dei contatti arrivati in curva 3 al primo giro. Giovanelli e Fondi sono bravi a rimanere fuori dai guai, la gara riprende con altri contatti, guai tecnici e sanzioni che fioccano dalla direzione gara a scompigliare le strategie. Giovanelli sarà costretto ad un cambio gomma durante la finestra pit per un contatto subito da una BMW, mentre Cerati sconterà un drive through preso dal “collega” Fondi ed arrivato a ridosso del cambio pilota. Le due vetture chiudono in 7° (#76) e 9° (#75) posizione di classe ed il team vede purtroppo sfumare il terzo posto di classifica, raggiunto in rimonta a parimerito con il team “Schwede” per colpa di un piazzamento in seconda posizione.

Si chiude una stagione ricca di emozioni e duelli che ha visto Ghezzi, Giovanelli, Cerati e Fondi darsi battaglia su 6 tracciati di tutto rispetto, confermandosi protagonisti con risultati importanti.

Ma il doppio week-end non è finito perché a SPA, Maurizio Fratti partecipava per la seconda volta stagionale al Master Endurance Legend con la 996 RSR , vincitrice della European le Mans Series 2006 in LMGTE con Marc Lieb e Joel Camathias e con la quale Fratti Maurizio in Coppia con Alex Caffi ha partecipato all’International Open gt nel 2008.

Le temperature a SPA sono molto più invernali di quelle registrate al Nurburgring, la scelta della mescola corretta di gomma porta Maurizio Fratti alla conquista di una terza di classe, pronto per gara 1 dove parte molto bene e guadagna subito qualche posizione, effettua un pit-stop senza problemi e chiude in terza posizione di classe relegando i concorrenti di classe dietro la terza posizione.

Gara 2 perfetta partenza della 996 RSR capitanata da Maurizio fratti che al verde si posiziona in seconda posizione di classe mantenendo per 6 giri tempi di gara perfetti, gara interrotta però da una rottura del cambio che obbliga Maurizio Fratti al ritiro.

Ottima l’esperienza nel nuovo campionato del Master Endurance Legend, dove veramente sono schierate leggendarie vetture che possono dare ancora molto al mondo delle GRAN TURISMO.

Info risultati e classifiche ai seguenti indirizzi:

https://european.gt4series.com/

http://www.mastershistoricracing.com/

41745265_1093393880819437_9002185550437810176_n

 

36064562_1014330332059126_8025223976865234944_n