Comunicato stampa 23/2019 15.07.2019

Il penultimo appuntamento di gare prima della pausa estiva regala diverse gioie all’Autorlando Sport, la squadra di Pedrengo che anche questo fine settimana era impegnata su due fronti: in Ungheria per il C.E.R. veniva schierata la 934 Jagermeister guidata dalla coppia Fratti-Cabianca, mentre alla Cesana-Sestriere Cerati, dopo il 2° posto alla Trento-Bondone ha preso parte alla salita di “casa” con la 911 SC.

In Ungheria Fratti-Cabianca erano al loro debutto sul circuito che ospiterà tra poche settimane il gran premio di Formula1, e fin dal venerdì hanno cercato di familiarizzare con i 4381m di pista. Un tracciato non veloce, con molte curve a medio e lungo raggio che non sono propriamente nelle corde di una Porsche ma la coppia di piloti aveva il compito di portare a casa il miglior risultato possibile per poter mantenere la posizione in classifica conquistata nei precedenti appuntamenti. Un piccolo imprevisto li costringe a finire anzitempo le prove libere del venerdì ed il sabato in qualifica non vanno oltre il 6° tempo di classe.

In gara però i due driver danno il meglio di loro con Cabianca che consegna la vettura a Fratti dopo la mezz’ora in terza posizione; Maurizio riparte dai box nella stessa posizione, la mantiene per tutta la gara anche se i tempi si alzano per via del degrado gomme che, sempre più accentuato condiziona i tempi sul giro, terminando al quanto posto di classe. Prossimo appuntamento a Monza il 22 settembre dove saranno impegnato anche per il Global Endurance Championship con la Posche 996 RSR GT2.

Il secondo appuntamento per il team era nella salita Cesana-Sestriere ed anche lì è arrivato un altro podio per Cerati. Il pilota torinese infatti 7 giorni fa alla Trento-Bondone era arrivato secondo in classe GTS con la Porsche GT4, con un tempo di gara che era sceso di ben 15 secondi rispetto alle prove del sabato. Nella sua gara di casa Dario Cerati si presenta con la maestosa Porsche 911 gr 4.

Sabato le due manche hanno visto il tempo di Dario avvicinarsi alla soglia dei 6 minuti e la domenica la prestazione è stata superba, prendendosi il terzo posto con un tempo di 5’ 55” che conferma la capacità del pilota di interpretare al meglio il tracciato.

Luglio non è ancora terminato, agonisticamente parlando, questa settimana infatti il GT Italiano Sprint fa tappa in Toscana al Mugello. Rimanete sintonizzati per essere aggiornati sui risultati di Ghezzi-Camathias (#276) e Cerati-Chiesa (275) con le due 718 Cayman GT4.

Info e risultati:
https://it-it.facebook.com/Autorlando/

Historic Classic Car Events


https://www.youtube.com/user/peterautoofficial
http://www.cesanasestriere.com